wrist-watch-2159351_1920

Pitti Immagine: la moda a Firenze, dal passato ad oggi

Firenze in questi giorni è il centro vitale della moda e creatività internazionale, Pitti Immagine infatti consacra la settimana dal 12 al 16 giugno alla moda e eventi artistici e culturali. E’ un evento globale, con presentazioni di nuovi brand, tendenze, marchi celebri, tessuti e moda kids.

 

Una grande tradizione vive alla Fortezza da Basso, sede delle varie esposizioni, un tempo possente edificio militare costruito su progetto di Antonio da Sangallo il giovane . Attualmente è la sede espositiva di Pitti Immagine e durante l’anno si alternano numerose manifestazioni, che vanno appunto dalla “moda” declinata in 2 appuntamenti a giugno e a dicembre, ed è l’evento di maggior richiamo di buyers e trendsetters internazionali, mantenendo sempre un equilibrio tra innovazione e classicità artigianale, eccellenza nei tessuti e creazioni più all’avanguardia.

 

Pitti Immagine ha una storia notevole. Occorre dunque tornare indietro , con una macchina del tempo ed eccoci negli anni ’50, quando l’Italia ripartiva in campo economico dopo le terribili vicende della seconda guerra mondiale. Parigi era la capitale incontrastata della haute couture, nomi quali Dior, Lanvin, Nina Ricci, Patou facevano accorrere tutto il jet set per le famose sfilate, e s’imponevano mode che hanno segnato un’epoca, basta ad esempio ricordare il new look di Dior con le ampie gonne o le sete di Nina Ricci.

 

Firenze aveva le sue eccellenze e una frequentazione del bello senza uguali. Si deve dunque alla lungimiranza di Giambattista Giorgini, un signore aristocratico di nascita e soprattutto nel suo stile, organizzò nel 952 due sfilate una in inverno e una in primavera .Le prime sfilate di moda in Italia. L’evento si svolse nella celebre Sala Bianca in Palazzo Pitti, e tutti i più grandi nomi della alta moda italiana erano presenti, e molti si fecero conoscere, come l’inimitabile Emilio Pucci che con le sue creazioni che richiamavano nei colori il mare e l’isola di Capri. Le sfilate fecero storia e contribuirono molto alla diffusione di quello che da allora fu chiamato Italian Style. Il successo della manifestazione portò alla nascita del Centro di Firenze per la moda italiana, che nel corso dei decenni si consolidò in una Holding che cura le numerose manifestazione che diversificano Pitti Immagine.

 

Firenze è il luogo giusto al momento giusto. La sua bellezza artistica, la storia eccezionale di questa città amata in ogni parte del mondo, conosciuta e apprezzata ne fanno la cornice ideale per questa speciale iniziativa. Gli anni 80 e 90 decretano il successo di Pitti Immagine con icone del mondo dello stile come Armani, Versace, Krizia e l’innovativo e fantasioso Enrico Coveri che galvanizzò Firenze, lui pratese di nascita, con le sua voglia di vivere e stupire che ha caratterizzato il breve decennio 80- 90.

 

Negli anni seguenti fino ad oggi Pitti Immagine si è arricchito di nuove esperienze, presentando per le varie occasioni mostre importanti che hanno come argomento sempre la moda. Pitti Immagine inoltre ha ampliato i propri orizzonti, precorrendo i tempi con Pitti Immagine Discovery, la creazione di Polimoda, centro di formazione e sviluppo per i giovani che vogliono affacciarsi nel mondo della moda e del design. Oppure con Pitti Fragranze che raccoglie i più prestigiosi brand per le essenze e profumi di grande tradizione artigianale. Nel 2012 ad esempio è stata presentata l’eau de toilette preferita dal presidente Kennedy, Eight and Bob, oppure i Bar à parfums creare il proprio profumo, unico e personale come la vostra personalità .E dopo i volatili profumi non poteva mancare Taste dedicata all’enogastronomia.

 

Questa in breve la storia ed oggi, dal 12 al 16 giugno si alternano nelle varie sedi grandi eventi, ne segnalo alcuni. Secret Florence racchiude suggestive esperienze ad esempio Tempo Reale: Percorso Silenzio. Viaggio alla scoperta acustica di Santa Croce oppure Indian Move al Cinema La Compagnia in via Cavour 50r propone lo spettacolo del coreografo Jayachandran Palazhy centrato sulla cultura indiana.

 

Lo spettacolo più atteso è il ritorno a Firenze di Lindsay Kemp, un vero e proprio mito. Artista eclettico, danzatore e mimo assoluti, fin dagli anni 70 porta in giro con la sua compagnia spettacoli innovativi tra cui ricordo The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders on Mars con il suo allievo David Bowe. Questa icona della danza e del teatro in piazza Santa Maria Novella, interpreterà la tradizione Kabuki, con costumi ideati dagli allievi dell’Istituto Europeo del Design, che hanno partecipato al workshop con l’artista.

 

Vi aspettano numerosi altri spettacoli e dunque il consiglio per immergervi nel mondo di Pitti Immagine è di consultare il sito web omonimo Pitti Immagine giugno 2017.

visualizzazioni: 111




'Pitti Immagine: la moda a Firenze, dal passato ad oggi' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Hotel Regency | Firenze, Italy Piazza M. D’Azeglio, 3 - 50121 Firenze- Tel. +39 055 245247 Fax +39 055 2346735 - info@regency-hotel.com